Benessere

Abitudini che danneggiano i reni

10/02/2020 alle 09h

I reni sono uno degli organi vitali del corpo e la loro missione è eliminare le tossine dal corpo attraverso l'urina. In tal modo, regolano i livelli di minerali, come calcio e fosfato.

Inoltre, possono regolare la pressione sanguigna producendo ormoni essenziali, indispensabili per il corretto funzionamento del corpo. I reni aiutano anche nella formazione dei globuli rossi, che sono responsabili del trasporto di ossigeno e sostanze nutritive attraverso il corpo.

Quando i reni sono malati, possiamo rilevare sintomi come vomito, alitosi, alterazione del colore delle urine, vertigini, prurito della pelle, problemi respiratori, dolore improvviso, anemia, affaticamento o stanchezza e sensazione di freddo in ogni momento.

Se noti uno di questi segnali di avvertimento, è una buona idea consultare il medico.

1. Bere poco

La mancanza di acqua nel corpo può portare a danni renali significativi. Il sangue è così concentrato che il flusso ai reni è ridotto. In questo modo, la capacità dei reni di eliminare le tossine dal corpo è ostacolata, causando molti problemi di salute. La quantità raccomandata di acqua al giorno è di almeno 2 litri, nel caso di un adulto. Tuttavia, assicurati di non esagerare, poiché troppa acqua può compromettere la funzionalità renale. È anche importante consumare acqua di buona qualità . Sostanze come il cloro e il fluoro, ad esempio, sono piuttosto dannose.

2. Tratenere la pipi

Questa è una delle cause più comuni di danno renale. Tenere a lungo l'urina finisce per accumulare batteri nella vescica. Questi batteri nocivi causano infezioni nel sistema urinario. Inoltre, mantenere l'urina nella vescica provoca pressione sui reni e porta a insufficienza renale.

3. Fumare

Le sigarette sono molto dannose e lo sanno tutti. Danneggia tutti gli organi del corpo, compresi i reni. Diversi studi hanno trovato un legame tra fumo e malattie renali e, il fumo è la principale causa di insufficienza renale allo stadio terminale. Questa cattiva abitudine aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, riducendo il flusso di sangue nei vasi sanguigni del rene.

Continua a leggere...

4. Consumare troppa proteina

Il consumo di quantità eccessive di alimenti a base di proteine, come la carne rossa, aumenta il rischio di malattie renali. Pertanto, è necessario limitare l'assunzione di proteine e, in caso di problemi ai reni, verificare con il proprio medico quale dovrebbe essere la percentuale della loro assunzione nella dieta, al fine di evitare ulteriori complicazioni.

5. Ingerire troppo sale

L'uso regolare di elevate quantità di sale danneggia i reni e causa numerosi problemi di salute. Questo organo metabolizza fino al 95% del sodio consumato attraverso il cibo. In caso di quantità eccessive di sale, i reni devono lavorare molto più duramente per eliminarlo, diminuendo la sua funzione e aumentando la pressione sanguigna.

6. Consumo eccessivo di caffeina

 L'eccesso di caffeina aumenta la pressione sanguigna e la pressione sui reni, causando problemi ai reni. L'eccessivo consumo di caffeina è direttamente collegato ai calcoli renali. Va notato, tuttavia, che un consumo moderato di caffè o tè (con caffeina) non è dannoso. Ma dovresti evitare di consumare bevande energetiche e bibite con questa sostanza.

7. Abuso di bevand alcoliche

Queste bevande trasportano tossine ai reni e al fegato, in eccesso, causano danni ai reni. Se si beve molto alcol, tenere presente che l'acido urico viene immagazzinato nei tubuli renali, causando un'ostruzione tubulare che aumenta il rischio di insufficienza renale. Inoltre, l'alcol disidrata il corpo e compromette quindi la normale attività dei reni. 

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Loading...
CERCA
CONSIGLIATI