Emozioni

Ami o dipendi? 5 segni che ti avvisano di una dipendenza emotiva tossica

18/03/2020 alle 12h

"L'amore immaturo dice: 'Ti amo perché ho bisogno di te.' L'amore maturo dice: "Ho bisogno di te perché ti amo", ha scritto Erich Fromm.

La differenza tra amore maturo e amore dipendente è enorme, ma dall'una all'altra c'è solo un passo. Mentre l'amore maturo è fonte di soddisfazione e sviluppo, l'amore immaturo crea dipendenza.

L'amore maturo è l'espressione di una personalità sicura di sé che è accettata e amata, mentre l'amore immaturo nasconde una personalità dipendente che cerca la convalida negli altri.

Certamente, è inevitabile che in ogni relazione venga stabilito un certo grado di "dipendenza" perché "nessuno è un'isola completa in sé" ", come scriveva Hemingway.

Tuttavia, quando questa dipendenza è eccessiva, diventa un problema, sia per la relazione che per noi stessi.

Ti amo o ho bisogno di te?

Nelle relazioni dipendenti divoriamo l'amore, nelle relazioni mature condividiamo l'amore. "Senza di te, io non sono niente." "Sei il mio intero mondo." "Non posso vivere senza di te."

Queste frasi romantiche sono così comuni e sono penetrate così profondamente nell'immaginario collettivo che è difficile vedere che nascondono davvero la visione di un amore dipendente e tossico in cui possono cadere le persone più vulnerabili con disabilità emotive.

Continua a leggere...

Il dilemma della dipendenza emotiva: più ho bisogno di te, più ti respingo La dipendenza emotiva è il precursore della violenza in una relazione, secondo uno studio.

È difficile amare qualcuno con maturità e lasciarli liberi di essere chi vogliono essere quando hanno inconsciamente bisogno di quella persona per soddisfare i nostri bisogni emotivi del passato.

Infatti, la dipendenza emotiva pone spesso le sue basi nell'infanzia, quando sviluppiamo uno stile di attaccamento insicuro perché i nostri bisogni emotivi non sono stati adeguatamente soddisfatti, come confermato da una meta-analisi pubblicata in Studi interdisciplinari in psicologia.

La dipendenza emotiva non è la risposta, perché crea un circolo vizioso che si nutre di se stesso. Quando riteniamo un'altra persona responsabile dei nostri sentimenti, chiedendo loro di fornirci qualcosa che non possiamo ottenere, quella persona potrebbe finire per sentirsi così sopraffatta da essere costretta a prendere una "distanza di sicurezza".

Questa distanza emotiva, a sua volta, alimenta la nostra profonda paura della perdita, dell'abbandono e del rifiuto; pertanto, assumeremo atteggiamenti sempre più possessivi, che faranno allontanare la persona.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

CERCA
CONSIGLIATI