Benessere

Cuba ha scoperto il primo vaccino contro il cancro ai polmoni!

25/03/2020 alle 09h

Forse non esiste una malattia più devastante del cancro. In alcuni casi, può essere correlato a qualche predisposizione genetica o essere diagnosticato in un nonno, quindi nel nipote o cugino, perpetuandosi su tutta la linea familiare.

Ci sono anche casi in cui la malattia riflette le cattive abitudini di una persona per tutta la vita. Le sigarette sono un buon esempio di "veleno" che ucci*e gradualmente il corpo. Il risultato finisce per essere mancanza di respiro, stanchezza eccessiva e un trattamento che non è mai meno invasivo. Tuttavia, in alcuni casi, l'insorgenza della malattia è indipendente da queste due situazioni.

Il cancro può manifestarsi nelle ossa, nei polmoni, ad esempio, e la chemioterapia o i trattamenti con radiazioni sono inevitabili. In altre parole, estremamente aggressivo, poiché usano farmaci molto potenti per distruggere le cellule malate che formano il tumore. Tuttavia, questa mediazione provoca effetti collaterali che destabilizzano il benessere fisico e psicologico di un paziente.

Perdita di capelli, debolezza, nausea frequente e la sensazione di non sopportare tanta sofferenza.

Inoltre, il paziente vive con la possibilità che, anche se guarito, il problema attaccherà di nuovo il suo corpo. 

Non c'è modo di attraversare una situazione del genere e non avere la psicologia e il benessere scossi. Ma a Cuba sono emerse eccellenti notizie sul trattamento della malattia. Il paese, noto in tutto il mondo per i suoi conflitti politici ed economici, è anche il territorio responsabile dello sviluppo di Cimavax, il primo vaccino per combattere il cancro ai polmoni.

Come pubblicato sul portale MedicalDaily, il vaccino è in grado di rallentare la crescita delle cellule tumorali e, di conseguenza, prevenire la crescita dei tumori nell'organo.

Secondo una ricerca nel paese, Cimavax ha contribuito a stabilizzare i principali sintomi della malattia e ha permesso ai pazienti di vivere più a lungo da sei mesi a quattro anni, rispetto ai pazienti che non hanno ricevuto l'immunizzazione.

Continua a leggere...

Un altro vantaggio è il suo basso costo. Il vaccino può essere venduto per $ 1 (circa $ 5), anche se può essere distribuito gratuitamente negli ospedali cubani, per non parlare della possibilità di esportazione sul mercato mondiale.

In altre parole, il vaccino Cimavax è senza dubbio un importante alleato nella lotta contro il cancro ai polmoni. Il prossimo passo nella scienza, al momento, è migliorare gli effetti del farmaco e aumentarne l'efficacia.

L'obiettivo è far funzionare il vaccino per tutti i tipi di cancro, per questo il paese ha stretto una partnership con il Roswell Park Institute di New York e si prevede che, entro otto mesi, i suoi test saranno approvati.

Sulla base dell'approvazione positiva, i test clinici dovrebbero iniziare entro un anno. In questo momento, la possibilità di una cura usando il farmaco porterà speranza a migliaia di malati di cancro in tutto il mondo.

Lascia un mi piace e condividi l'articolo con i tuoi amici!

Loading...
CERCA
CONSIGLIATI