Benessere

Gli scienziati creano neuroni artificiali per curare l'Alzheimer

06/02/2020 alle 09h

Molti hanno danneggiato il computer e abbiamo dovuto trovare diversi modi per ripararlo. E, in casi più estremi, acquistane un altro.

Ma parliamo dei casi in cui è necessario ripararlo e, in queste situazioni, a volte è necessario ricorrere a un cambio di chip, ovvero a una modifica del software del computer. O era così prima, dato che con Notebook e Mac, il processo di riparazione ora è un pò diverso.

Ma poi è stato così e cambiare un chip potrebbe riparare un computer. E se ciò potesse essere fatto allo stesso modo con un cervello con una lesione cerebrale, come il morbo di Alzheimer, sarebbe certamente accolto da molte persone.

Parleremmo di un'importante scoperta scientifica, che consente di curare malattie e condizioni cerebrali che oggi sembrano incurabili e per le quali soffrono molte famiglie.

Bene, sembra che presto diventerà realtà. Perché questa settimana un gruppo di ricercatori dell'Università di Bach ha riportato un "neurone artificiale a stato solido" , che simula accuratamente il comportamento delle nostre cellule nervose, in modo che possiamo sostituirle.

Continua a leggere...

Pertanto, secondo lo studio pubblicato su Natura Communications, si propone che questi dispositivi, che sono come chip, possono essere collegati ai circuiti neurologici del corpo per riparare danni o curare le malattie.

È stato davvero difficile per i ricercatori replicare il comportamento dei neuroni nel silicio, poiché non rispondono linearmente agli stimoli. Pertanto, dovevano raccogliere dati da due tipi di neuroni di ratto: quelli dell'ippocampo (apprendimento e memoria) e quelli del centro respiratorio.

E, in questo modo, crea un modello per costruire chip analogici al silicio, che hanno raggiunto una precisione del 94%. Infine, questi neuroni artificiali utilizzano solo 140 nanowatt di potenza e ogni chip ha un diametro di circa 0,1 millimetri, quindi è necessario aggiungerne molti per creare un impianto pratico.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Loading...
CERCA
CONSIGLIATI