Emozioni

La vita è troppo breve per non vivere come vogliamo veramente

07/11/2019 alle 12h

È passare attraverso questa vita senza uno scopo preciso, vivere senza un obiettivo chiaro, vivere la vita di pancia.

Una persona alienata non ha prospettiva su nulla, vive il presente come se non ci fosse futuro, è sempre bloccata nel passato, la sua vita è solo un giorno dopo l'altro. Non pensa da sola, non ha idee proprie, segue il flusso, non pensa fuori dagli schemi.

Una persona alienata attraversa questa vita essendo solo una delle tante, senza lasciare eredità, senza storie da raccontare, non essere coinvolta, non cambiare, non rischiare, non vivere, solo sopravvivere.

Vivi, pensa da solo, infrangi gli standard, corri i rischi, combatti per ciò in cui credi, non seguire il flusso degli altri, segui il tuo. 

Segui ciò che ti fa vibrare, segui ciò che ti fa battere il cuore nonostante tutte le conseguenze.

Non devi essere un martire, un rivoluzionario, un egocentrico o famoso per fare un retaggio o attraversare questa vita in modo diverso da altre persone, basta dare alla tua vita un vero scopo, qualunque esso sia.

Oggi vedo una generazione che segue la moda, il flusso, solo per comodità, per trovare più facile seguire schemi per pura pigrizia per iniziare devi iniziare a pensare e lottare per quello che vuoi.

Se è buono per te seguire il flusso, ok, ma se non lo è, chiediti cosa vuoi veramente per la tua vita, se hai obiettivi chiari e definiti per questa. E quando li avrai, quando troverai il tuo scopo, quando scoprirai cosa ti farà pensare fuori dagli schemi, resta fedele e non lasciare che niente o nessuno ti demotivi.

Il mondo ha bisogno di più persone che pensano da sole, che osano, che vivono piuttosto che sopravvivere, che rischiano, che rompono schemi che, soprattutto, sono sinceramente felici.

La vita è troppo breve per non vivere nel modo in cui vogliamo veramente, siamo fatti per seguire le nostre passioni, non schemi noiosi e obsoleti.

Lascia un mi piace e condividi l'articolo con i tuoi amici!

È passare attraverso questa vita senza uno scopo preciso, vivere senza un obiettivo chiaro, vivere la vita di pancia.

Una persona alienata non ha prospettiva su nulla, vive il presente come se non ci fosse futuro, è sempre bloccata nel passato, la sua vita è solo un giorno dopo l'altro. Non pensa da sola, non ha idee proprie, segue il flusso, non pensa fuori dagli schemi.

Una persona alienata attraversa questa vita essendo solo una delle tante, senza lasciare eredità, senza storie da raccontare, non essere coinvolta, non cambiare, non rischiare, non vivere, solo sopravvivere.

Vivi, pensa da solo, infrangi gli standard, corri i rischi, combatti per ciò in cui credi, non seguire il flusso degli altri, segui il tuo. 

Segui ciò che ti fa vibrare, segui ciò che ti fa battere il cuore nonostante tutte le conseguenze.

Non devi essere un martire, un rivoluzionario, un egocentrico o famoso per fare un retaggio o attraversare questa vita in modo diverso da altre persone, basta dare alla tua vita un vero scopo, qualunque esso sia.

Oggi vedo una generazione che segue la moda, il flusso, solo per comodità, per trovare più facile seguire schemi per pura pigrizia per iniziare devi iniziare a pensare e lottare per quello che vuoi.

Continua a leggere...

Se è buono per te seguire il flusso, ok, ma se non lo è, chiediti cosa vuoi veramente per la tua vita, se hai obiettivi chiari e definiti per questa. E quando li avrai, quando troverai il tuo scopo, quando scoprirai cosa ti farà pensare fuori dagli schemi, resta fedele e non lasciare che niente o nessuno ti demotivi.

Il mondo ha bisogno di più persone che pensano da sole, che osano, che vivono piuttosto che sopravvivere, che rischiano, che rompono schemi che, soprattutto, sono sinceramente felici.

La vita è troppo breve per non vivere nel modo in cui vogliamo veramente, siamo fatti per seguire le nostre passioni, non schemi noiosi e obsoleti.

Lascia un mi piace e condividi l'articolo con i tuoi amici!

Loading...
CERCA
CONSIGLIATI