Animali

Lo studio mostra che le api amano la cannabis, questo potrebbe essere la salvezza della specie

14/02/2020 alle 10h

Le api sono insostituibili, considerate in diversi studi come gli esseri viventi più importanti del pianeta. Ma a causa del riscaldamento globale che ha afflitto il pianeta negli ultimi decenni e l'uso eccessivo di pesticidi, la specie sta morendo.

Un nuovo studio presentato suggerisce che le api amano la cannabis e che potrebbero aiutare a salvare la specie quell'insetto. La ricerca è stata condotta dalla Cornell University negli Stati Uniti ed è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista Environmental Entomology.

Gli scienziati della Colorado State University avevano precedentemente accennato al fatto che le api sono fan della cannabis. Il nuovo studio rafforza la tesi secondo cui le api sono attratte dalla marijuana a causa della grande quantità di polline presente nella pianta.

Pertanto, la rapida espansione della produzione di canapa negli Stati Uniti e in tutto il mondo può avere implicazioni significative per le dinamiche di impollinazione in tutto l'agroecosistema.

Continua a leggere...

Tuttavia, la cannabis non produce il nettare dolce che si trova in diverse varietà floreali, ma ha una grande quantità di polline e, quindi, “un potenziale particolarmente forte per aumentare le popolazioni di impollinatori e i successivi servizi di impollinazione per le colture durante l'anno. poi, colmando le lacune nella scarsità di risorse alla fine della stagione” , secondo la ricerca pubblicata.

La ricerca afferma che la canapa attira 17 volte più api rispetto ai fiori ordinari. Ma sebbene le api siano attratte dalla canapa, il polline ricco di cannabinoidi non si infiltra nelle nostre diete né "ha un impatto sullo sviluppo delle api a causa della perdita dei recettori dei cannabinoidi negli insetti" .

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

CERCA
CONSIGLIATI