Emozioni

Non sentirti in colpa per aver messo al primo posto la tua felicità

10/09/2019 alle 12h

Siamo cresciuti con l'idea che dobbiamo sempre preoccuparci degli altri piuttosto che di noi stessi, altrimenti saremmo definiti egoisti.

I nostri genitori e nonni ci hanno educato in modo da raggiungere sempre e aiutare gli altri, prima di farlo con noi stessi. E non è sbagliato, al contrario, una società si rafforza quando ci sosteniamo a vicenda. 

Ma non c'è niente di sbagliato nell'apprendere come mettere la propria felicità al primo posto.

L'autostima è per i coraggiosi e mettersi al primo posto dimostra che sei forte e che ti prendi cura di te stesso, qualcosa che dimentichiamo in questi tempi.

Ami troppo in profondità. Queste caratteristiche sono sia una benedizione che una maledizione. Perché il tuo cuore è fatto d'oro, ma il riflesso accecante spesso ti inganna e certamente ti consuma. Va bene mettere da parte gli altri per un momento per concentrarti su di te e su ciò che ti rende veramente felice.

Molte persone ti faranno sentire in colpa per le loro emozioni, ma ricordati: sei responsabile dei tuoi sentimenti, non di quelli degli altri. Se ti concentri sulle emozioni degli altri, finirai per assorbire tutto sotto forma di miseria, stanchezza e frustrazione.

Pertanto, non devi essere responsabile dei sentimenti altrui diversi dai tuoi. Nutri e innaffia il giardino che cresce dentro di te. Sei un capolavoro radioso e sano.

Lo so, ci sono momenti in cui ti senti obbligato a prenderti cura e soddisfare i bisogni degli altri. Hai bisogno di una pausa da quello. Le tue intenzioni sono belle ma a volte dimentichi di prenderti cura di te stesso e senza rendertene conto, perderai di vista chi sei. Smetti di investire il tuo tempo prezioso e l'energia in un'altra persona e concentrati sull'alimentazione di ciò che rende felice la tua anima.

No, l'amore per se stessi non significa che sarai abbandonato a coloro che ami. Non sentirti mai in colpa per aver fatto ciò che è meglio per te. Non possono forzarti a rimanere se non sei felice. È autodistruttivo. Quindi sbarazzati di quella colpa.

Quando ti senti male con la vita, ricorda di essere gentile con te stesso, che meriti di ricevere molto amore e che non hai bisogno di nessun altro per dirti quanto sei bello più di te stesso. Quando ti senti terribile è quando hai più bisogno delle tue braccia amorevoli e amorevoli per riempire il tuo corpo di pace.

È tempo che tu faccia uno sforzo reale per vivere la tua vita nel modo in cui vuoi viverla. Per goderti i piccoli momenti e abbracciarti per quello che sei. Perché credimi, sei bello, non importa quello che dicono gli altri.

Lascia un mi piace e condividi l'articolo con i tuoi amici!

Loading...
CERCA
CONSIGLIATI